web analytics

Akibaranger Web Radio: Episodio 4

 

Voglio iniziare questa nuova puntata del riassunto della web radio di Akibaranger, siamo all’episodio 4, ricordo, con una precisazione e un ringraziamento.

Solitamente, chi si occupa dei riassunti e di tutto ciò che concerne questa sezione sono io, Charlie, però stavolta, a occuparsi del “grosso” (io ho solamente ricontrollato e sistemato alcune cosine piccine come alcune espressioni specifiche riguardanti i Sentai) è stata invece una mia cara amica, con cui divido le lezioni universitarie e quelle di giapponese, la quale è stata così gentile da farsi carico di questo peso non indifferente per permettermi di recuperare un po’ di sonno (sigh, qualche volta devo pur dormire…) e concentrarmi meglio su altro.

Quindi, GRAZIE CRISTINA!

Ora passiamo al riassunto in sé, come al solito il podcast è scaricabile nella sezione apposita e presto, spero, arriverà pure il 5°.

Buona lettura/Buon ascolto!

Introduzione

Come sempre Masato Wada apre lo spettacolo con le sue solite liste, che questa volta trattano del vivere in solitudine in mare e di intraprendere un viaggio.

Dopo una prima lettera da parte di un ascoltatore il cui nick è Tento-Ninniku-Tenno, Wada dice che intendono andare oltre e dedicarsi alla sezione del programma dedicata all’intervista all’ospite, quindi l’introduzione sarà un po’ più breve questa settimana.

Un altro ascoltatore, con lo pseudonimo di ‘World’s Unofficial’, chiede se Wada preferisca Sayaka o Marucina, e Wada risponde a favore di quest’ultima.

‘Kazaki Fusion’ chiede cosa Masato Wada faccia durante il suo giorno libero. Lui risponde che beve molto la notte prima del suo giorno libero e quindi dorme per l’intera giornata successiva.

Guest Talk

Come già detto in precedenza, gli ospiti sono Tomokazu Seki (che ha anche doppiato la voce giapponese del personaggio di Skids, presunto stereotipo razziale nei film di Transformers) e Kanae Oki, che è tornata per discutere ancora sui Sentai.

Wada fa notare che, nell’ultimo episodio, ci sono stati tre adulti più uno spettro di sentimenti molto diverso rispetto agli episodi 1 e 2, con la conversazione che si è fatta più profonda, e spera che tali sensazioni si ripeteranno questa settimana.

Wada inizia chiedendo ai due “esperti” cosa pensino del suo doppiaggio nel ruolo di Akiba Red, poichè era la prima volta che faceva ADR (NDT: significa ri-registrare le battute del film per migliorare la qualità audio, sta Automated Dialogue Replacement o Additional Dialogue Recording), ed era molto nervoso.

Entrambi gli ospiti rispondono che è stato fantastico e ha mantenuto la tensione del dialogo pre- e post- trasformazione. Wada ammette che, andando avanti, ha iniziato a prenderci la mano e a divertirsi facendo ADR, e ha imparato come giocare con la sua voce, cosa che Oki sottolinea essere in parte responsabile del carattere di Nobuo e come, nella vita reale, questa intensità sia sconosciuta.

Seki afferma quindi che la differenza tra doppiare Toku e Anime consiste nel fatto che, negli Anime, l’immagine è già stata decisa e la voce necessita solo di adattarvisi, mentre nei Toku vi è una collaborazione tra l’attore e il suit actor, e sottolinea come entrambi debbano imparare ad adattarsi l’uno all’altro.

Wada racconta che il suo suit actor, Sanshiro Wada, ha osservato le sue abitudini e le ha incorporate nelle sue performance.

Oki dice che una volta ha interpretato un vero Sentai non-ufficiale: trattasi di un fan-film parodia nel quale impersonò il Green Ranger. Quando lo interpretò, studiò le abitudini del suit actor e cercò di copiarle, compiendo così il comportamento opposto alla situazione di Akibaranger.

Wada si mette a parlare del fatto che ci siano moltissime parodie e fan-film sui Sentai, e di come esse esprimono i diversi concetti di Sentai, che potrebbero esserci in una potenziale seconda stagione.

Egli ha originariamente immaginato Akibaranger come “un drama recitato basandosi sui soliti personaggi tipici Sentai, come una Pink femminile, un Red protettivo e un Yellow maschiaccio” ma, come sappiamo, il risultato non è stato questo.

Wada chiede a Seki e Oki che tipo di personaggi vorrebbero recitare, se potessero scegliere qualsiasi ruolo.

Oki afferma che vorrebbe interpretare un personaggio come Bibidebi, che può essere spaventoso e può generare mostri, o vorrebbe essere la voce di uno dei “robot aiutanti”.

Wada chiede se vorrebbe trasformarsi del tutto e Oki risponde che non va pazza per l’idea di indossare la tutina ma che vorrebbe recitare in un ruolo di leader o mentore.

O vorrebbe essere AkibaPurple, la cui fedeltà è ambigua, che non si sa se sia un alleato o un nemico.

Wada esprime il suo desiderio che ci siano moltissimi Akibaranger e che (eccetto lui stesso) siano tutte ragazze.

Il ruolo dei sogni di Seki è il poliziotto di quartiere o il proprietario del negozio di ramen che ricava sempre ferite inspiegabili a causa degli eventi dell’episodio.

Wada suggerisce che potrebbe essere il personaggio che aiuta e ascolta sempre gli eroi e che, quando loro sono nel mezzo di situazioni critiche, verrebbe a salvarli nei panni di AkibaBlack!

Quindi si giunge a una sezione del programma in cui Seki chiede se ci sarà un Akibaranger 2 e Wada risponde in modo vago e incerto.

Oki asserisce che sarebbe uno spreco non fare una seconda stagione, e che da quando Akibaranger è finito, i suoi lunedì sera sono privi di qualcosa.

Seki dice che l’unica soluzione è quella di comprare i gadget nell’illusione di avere ancora Akibaranger.

Wada afferma che potrebbero fare una seconda stagione o ‘Hikonin Series’ con molte diverse incarnazioni in cui Seki dice di voler diventare un ‘Legend Hikonin’ al pari dei Gorengers.

Non ci sono notizie certe per ora, ma Wada ringrazia gli ascoltatori per il supporto.

La conversazione si sposta sui ricordi di Tomokazu Seki riguardo al doppiaggio di molte serie Sentai e in particolare ricorda il periodo in cui Ohranger era in onda ed era immediatamente seguito da Gundam: ciò significa che interpretava l’antagonista in una serie e l’eroe subito dopo.

Quello fu un grande anno per Seki.

Egli rievoca anche il periodo in cui non avevano uno studio sofisticato per la recitazione e il doppiaggio era fatto letteralmente in una rimessa che non aveva nemmeno un pavimento.

Evidentemente non potevano usare condizionatori così, nei giorni caldi, portavano blocchi di ghiaccio e alcuni gatti, per questo, avevano preso a vagare dentro la rimessa.

Nonostante fosse uno studio di registrazione, i muri non erano isolati acusticamente e quindi vi erano moltissime scene con rumori di macchine o aerei in sottofondo.

I tre attori quindi ricordano le loro varie esperienze negli studi di registrazione e Wada commenta che si potrebbe fare un film solo sulla storia della Toei.

Wada quindi si rivolge a Oki riguardo alla sua inclinazione a cantare le canzoni dei Toku (una notizia che gli altri dicono abbia ricavato da Wikipedia); lei canta molto nel tempo libero e ama le theme song di Dekaranger e Timeranger così come le canzoni cantate dai membri femminili dei team.

Oki non vuole cantare il theme di Akibaranger perchè i testi sono troppo veloci e difficili da imparare, ma dopo un po’ di persuasione degli altri promette di provare. Wada è anche un fan del Toku-karaoke, ma solo delle canzoni cantate da voci maschili (sennò evidentemente si sentirebbe strano), citando le theme song di Maskman e Boukenger come due tra le sue preferite.

Ha anche ascoltato l’album ‘Tokusatsu Best of’, anche molte volte sul set.

Quindi commentano sul fatto che le sigle dei Sentai siano tutte positive e orecchiabili e Seki pone la teoria che esse sono tali per motivare gli eroi quando sono in difficoltà.

Request Song

Hamanako-no-kushi chiede di mettere in onda ‘Yuuki wa Phoenix’ da ‘Mahou Sentai Magiranger’, ed è subito trasmessa. Il link per ascoltarla è il seguente -> http://www.youtube.com/watch?v=Rbqg3Tuf9X4

Akibare Information Corner

La parte del programma preferita da tutti, zeppa di pubblicità! Gli Akibarangers sono tutti disponibili in versione deformed. Non solo ci sono nelle versioni non trasformate, ma sono disponibili anche Hakase, Marucina e gli Shajeek. Ci sono 10 figures in totale. Anche il Moe Moe Z-Cune Transformation Item è disponibile, utilizzabile per trasformarsi, attaccare e per esposizione. Ci sono anche delle T-shirt di Akibanger molto “akibose”, decorate con alcuni slogan presi dalla serie, disponibili presso il Bandai Fashion Store. Gli episodi di Akibaranger 4-6 sono presenti nel volume 2 di Akibaranger in DVD/Blu-Ray con molti contenuti speciali e adesivi inclusi nel Blu-Ray.

L’angolo dei consigli di Marucina

Laiyamachokan è un ragazzo diciannovenne che non è mai stato con una ragazza nella sua vita (NdCharlie, Sbaglio oppure questa sezione è diventata peggio dell’angolo di Giò del Cioè?)

Marucina dice che non c’è molto che può fare per persone di quell’età ma, se può dare un consiglio, suggerisce di non manifestare troppo apertamente le proprie intenzioni. Invece consiglia di buttarsi nello sport, nello studio e nel lavoro, farsi tanti amici e poi infine il suo tempo verrà.

Ricordate che potete mandare tutti i vostri problemi attraverso la Akibaranger Radio Page.

Angolo delle lettere

Come sempre ecco la sezione in cui una selezione di lettere ed e-mail inviate allo show sono lette come in una radio seria!

‘Try your best, AkibaRed!’ dice che apprezza molto lo show, e anche se non è un otaku dei Sentai a livelli estremi ci sono molte cose che questo show può dare. Lui lo registra e lo guarda durante il giorno, e per qualche ragione anche alla sua bambina di 2 anni piace molto, e lo guardano insieme. Vorrebbe una Moe Moe Z-Cune ma è perplesso in merito al prezzo. (NdCharlie, ma cosa fa vedere Akibaranger a una bambina di 2 anni!)

Seki ha preordinato la Moe Moe Z-Cune, e commenta che è “costosamente economica”. Wada è riuscito a ottenerne una durante un evento e dice che probabilmente è il gadget Toku di migliore qualità che sia mai stato fatto.

Wada li informa del prezzo della Machine Itasshar completamente trasformabile ed entrambi restano scioccati. Come al solito Wada li ringrazia, ma esprime perplessità sulla sicurezza per la bambina di 2 anni (NdCharlie, qualcuno di intelligente c’è…)

Il mostro preferito di “I love Curry”’è stato Kabukicho (quello a causa del quale Yellow era eccitata), e si chiede se ci sono altre scene di azione che Wada voleva fare.

Wada risponde in negativo ma dice che sarebbe figo se ci fosse un adattamento Power Rangers di Akibaranger (OMG un riferimento ai Power Rangers!), così potrebbe doppiare la voce degli attori stranieri che interpreterebbero il ruolo di Nobuo. Seki suggerisce che avrebbe ancora da fare una scena in cui il casco viene danneggiato in battaglia, ma poi aggiunge che sarebbe divertente se un’altra parte della tutina fosse danneggiata piuttosto che il casco, facendo arrabbiare Nobuo mentre combatte.

Qualcuno (questi nickname sono veramente lunghi) quindi ha fatto una domanda sul cosplay, e specificamente sugli uomini che interpretano giovani ragazze, cosa che ha lasciato interdetti tutti i membri del cast sul perchè questo possa accadere.

Seki suggerisce che sia una forma di regressione, attraverso la quale fanno qualcosa che non avrebbero potuto fare in passato, e questo riguarda il fascino che le ragazze in uniforme scolastica esercitano sugli uomini di mezza età: ad esempio usa per spiegare questo il fatto di girare remakes di vecchi Toku con effetti speciali moderni.

Wada dice che è come quando Lucas ha rifatto i vecchi film di Star Wars, e ognuno converrà che è stata una decisione terribile (NdCharlie, approvo!)

Poi chiedono a Oki se ha mai desiderato fare cosplay e lei risponde che non è proprio il suo campo ma vorrebbe fare qualche cosplay preso da Kakuranger. Seki quindi afferma che, come ci sono membri femminili nei team Sentai, benchè questo non accada perchè è uno show per ragazzi, se fossero catturati, i cattivi probabilmente “interferirebbero” con loro in qualche maniera, perchè i cattivi sono veramente cattivi e le ragazze sono abbastanza attraenti.

Oki afferma di non averci mai pensato, e Wada nota come il tono dello show è improvvisamente calato verso un tono un po’ cupo.

Endings

Così procedono mettendo la ending di Akibaranger, cantata dallo stesso Masato Wada. La canzone perfetta da cantare quando si è ubriachi, piangendo e ricordando Akibaranger.

 

 

Charlie

Leave a Reply

Oppure

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ShoutBox

Previous Next
Latest on Sat, 01:37 pm

DarkArtek: @Silvy Il Makai Senki e tutte le altre serie di Garo sono state tutte già fatte da AHSubs. Verranno rilasciate a scaglioni. La Prossima release sarà appunto il Makai Senki

Chibi: Ghost torna presto, promesso.

Xaes12: I'm Back. Okay, sta mega collaborazione autunno/inverno la sta amando dal profondo del mio cuore. Troppe serie da vedere, sì! Che bello! State facendo tutti un ottimo lavoro, grazie di cuore. Okay, mi manca ghost però

Silvy: Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Chibi: Ciao! Sì il Makai Senki arriva tra pochi giorni!

Silvy: Ciao, volevo ringraziarvi perché finalmente ho trovato Garo,mi domandavo non è che per caso prossimamente traducete anche la serie del 2011 Garo Makai Senki, grazieeeeeeee

Silvy: Ciao, per caso prima o poi mettete anche Garo Makai Senki la serie del 2011! Grazie infintie

Chibi: Si, verranno inserite. Ci abbiamo messo un po' a typesettare Grateful che è un casino, ma ora dovremmo essere a posto.

Venom101: Ma kamen rider ghost le altre puntate ? veranno inserite o lo avete droppato ?

Chibi: Sì, è già tradotto. Stiamo finendo il typesetting.

» Lascia un messaggio




Facebook

Aiutaci

Categorie